Archivi del mese: marzo 2013

Segnaletica sovietica in materia di sicurezza sul lavoro

da http://www.studiofonzar.com

Ce la segnala Nicola Canal che scrive:

Ciao Ugo ,
ti segnalo questo sito:

http://www.rferl.org/media/photogallery/24915655.html

In esso troverai raccolti alcuni manifesti in tema di sicurezza nel lavoro durante il regime bolscevico, nell’Unione Sovietica.
Dal momento che sai come la penso in merito alla comunicazione grafica in un tema così delicato, ne consiglio vivamente la visione:
la maggior parte di essi, pur nella loro cruda ed efferata rappresentazione, sono, a dir poco, bellissimi, straordinariamente efficaci e lasciano senza fiato chi li osserva.
Senza contare il fatto che, alla base di una corretta prevenzione e protezione, ci sono sempre le solite semplici regole, nonostante passino gli anni…

Sani e mandi a tutti,
Nicola

Circolare n. 9 del 5 Marzo 2013

Da qui è possibile scaricare il pdf

http://www.anclsu.com/public/news/enti_istituzioni/20130305_Circ_9.pdf

Alcune considerazioni, così vi aiuto la lettura.
punto 2.
Tempistiche su affidamento diretto da parte del datore di lavoro al soggetto abilitato.
Come al solito il tempo è relativo (“nel più breve tempo possibile” è riportato). Avessero scritto 1 settimana lavorativa, 1 giorno, 1 mese.
punto 4.
Gli argani installati su aerogeneratori (parchi eolici) per asservimento alle operazioni di manutenzione sono macchine di sollevamento e rientrano in all. VII (ovviamente se han portate superiori a 200 kg)
punto 5
Loader aeroportuali
I Loader aeroportuali non sono monti mobili sviluppabili e pertanto non sono soggetti al regime di verifiche di cui all’All. VII del TU.
punto 6
Attrezzature di raccolta rifiuti
Le attrezzature per raccolta rifiuti dotate di braccio articolato e dispositivo di aggancio rigido non sono soggette alle verifiche per la definizione di apparecchio di sollevamento (UNI ISO 4306-1)
punto 7
Si ribadisce il concetto che un carrello elevatore dotato di attrezzatura intercambiabile  o di accessori di sollevamento è assoggettato a quanto previsto dall’all. VII.
punto 9
Sull’imparzialità del soggetti abilitati.
In pratica i verificatori dei soggetti abilitati non possono esercitare attività di controlli previsti dall’art. 71, comma 8 del d.lgs. 81/08 e le indagini supplementari.
Interessante! O fai il verificatore o fai l’ingegnere esperto? Realmente però non è proprio così. Sembra che chi fa questa attività debba scegliere.
Fino a questa circolare la prassi comune era: io non posso fare una verifica periodica presso azienda dove possono esserci conflitti di interesse.