Check list: la manutenzione di container e cassoni

Fonte: www.puntosicuro.it

PuntoSicuro ha già affrontato nei giorni scorsi i rischi e la prevenzione nelle attività di carico e scarico di cassoni, container per rifiuti e press container ( container muniti di pressa incorporata).

Continuiamo a parlarne attraverso una lista di controllo dal titolo “ Manutenzione di container e cassoni”, un documento prodotto da Suva, istituto svizzero per l’assicurazione e la prevenzione degli infortuni, con la collaborazione dell’Associazione svizzera dei dirigenti e gestori degli impianti di trattamento dei rifiuti ( ASIR) e dell’Associazione svizzera dei trasportatori stradali ( ASTAG).

Il documento ricorda innanzitutto che i “contenitori scarrabili o ribaltabili (container, cassoni, contenitori chiudibili) subiscono spesso forti danneggiamenti perché vengono sollevati con gru o escavatori oppure per la natura stessa del carico”.

E i contenitori danneggiati sono spesso causa di infortuni gravi.

Devono essere riparati o rottamati immediatamente e in nessun caso “essere riutilizzati per altri trasporti, nemmeno internamente all’azienda”.

È importante una corretta manutenzione dei contenitori, ricordando che i pericoli principali sono:

–  “essere colpiti da sportelli che si aprono;

–   caduta di persone dal container;

–  schiacciamenti o urti di parti del corpo, ferite da taglio”.

La prima parte della lista si controllo è dedicata all’organizzazione della manutenzione.

Il documento sottolinea che:

– è bene sottoporre i container a manutenzione almeno una volta l’anno;

– “un piano di manutenzione comprendente tutti i container consente di procedere in modo ordinato”;

– “i singoli interventi di manutenzione devono essere documentati”;

– la manutenzione deve essere “eseguita a regola d’arte da persone esperte”;

– devono essere disponibili “liste di controllo per la revisione e il collaudo di tutti i tipi di container”;

– sul container deve essere indicato “quando è avvenuta l’ultima manutenzione e quando deve avvenire la prossima”, ad esempio attraverso un’etichetta di manutenzione;

– è importante che gli autisti segnalino gli eventuali guasti dei container. In questo modo si può provvedere per tempo alla riparazione.

Alcune informazioni sull’integrità dei contenitori scarrabili o ribaltabili.

Le targhette nei container – contenenti le indicazioni su produttore, tipo, anno di fabbricazione, carico di sollevamento massimo, capacità, tara, peso lordo massimo, …  – devono essere integre e leggibili.

Le pareti laterali dei contenitori sul lato destro e sinistro devono essere ancora diritte.

Se sono deformate verso l’esterno “si rischia di superare la sagoma massima autorizzata per la circolazione su strada” e di “provocare il cedimento delle serrature degli sportelli”.

Alcuni elementi da controllare nei container:

–  “lamiere di rinforzo e profilati;

–  lamiere di fondo e laterali;

–  profilati su tutti i lati;

–   saldatura;

– il funzionamento di sportelli e i coperchi (controllare cerniere, alloggiamenti e attuatori delle serrature, ganci di chiusura, forza di azionamento, sicure, segnalatori della pressione di apertura, nippoli, dispositivi che impediscono la chiusura accidentale degli sportelli).

Inoltre è bene controllare che la leva di apertura si trovi “al di fuori del raggio di apertura dello sportello”. “Deve trovarsi a circa 1,5 m dall’apertura di scarico. In questo modo si riduce il rischio di cadere nel bunker o lungo una scarpata durante le operazioni di scarico”.

Senza dimenticare che le “porte che possono essere sotto pressione devono essere provviste di appositi segnali di avvertimento”.

Anche i punti di trazione (ganci e asole) per il fissaggio dei teloni o delle reti devono essere in perfette condizioni e i dispositivi di salita essere “integri e portanti”. Ad esempio i gradini “devono essere sufficientemente larghi e antisdrucciolevoli”.

Rimandandovi al documento originale di Suva, ricco di immagini esplicative, concludiamo con informazioni relative a specifici contenitori.

Cassoni scarrabili

Le pinze di sollevamento devono essere sicure e resistenti.

Per impedire lo sganciamento del carico è possibile utilizzare delle piastre di sicurezza.

Inoltre nei cassoni scarrabili gli appoggi antiribaltamento devono essere in grado di sostenere il carico previsto: “se gli appoggi antiribaltamento sono rotti, l’autocarro rischia di ribaltarsi durante le operazioni di scarico”.

È importante “controllare i seguenti punti:

–  fissaggio degli appoggi antiribaltamento;

–  deformazione delle lamiere di fondo e di quelle frontali;

–   saldature”.

Container su ruote

L’anello di sollevamento e il dispositivo di sospensione devono essere resistenti al carico: “la rottura dell’anello di sollevamento provoca la caduta del container”.

In questo caso è bene “controllare i seguenti punti:

–  fessurazione (sulla parte esterna);

–  usura, diametro dell’anello;

–  saldature;

–  fissaggio sulla parete frontale, deformazioni dei fazzoletti”.

Press container

Riguardo ai press container è importante verificare che l’attuatore idraulico funzioni correttamente. I tubi idraulici devono essere a tenuta stagna e:

–  “non devono essere sollecitati da forze di trazione, torsione o compressione;

–  devono essere protetti contro i danni da vibrazioni;

–  non devono essere verniciati;

–  le valvole limitatrici di pressione devono essere funzionanti e regolate secondo le indicazioni del produttore”.

L’equipaggiamento elettrico deve essere efficiente e funzionante.

Per verificare l’efficienza controllare:

–  “interruttori principali, interruttori a chiave;

–  interruttori di controllo;

–  pulsanti;

–  interruttori di arresto d’emergenza;

–  spine di collegamento, messa a terra, cavi danneggiati”.

Ricordiamo infine che la “ manutenzione degli elementi idraulici e delle installazioni elettriche deve essere eseguita da persone esperte”.

N.B.: Gli eventuali riferimenti legislativi contenuti nel documento originale riguardano la realtà svizzera, i suggerimenti indicati possono essere comunque di utilità per tutti i lavoratori.

Segnaliamo, infine, che nel precedente articolo di PuntoSicuro su cassoni e container, abbiamo inserito il giusto collegamento per visionare la lista di controllo “ Carico e scarico di container e cassoni”.

Suva, lista di controllo, “ Manutenzione di container e cassoni”, (formato PDF, 568 kB).

Lascia un commento